Magicamente sospesa tra il cielo azzurro ed il mare che regala riflessi iridescenti, la Costiera Amalfitana sembra nata dalla tavolozza di un pittore che ha voluto utilizzare le sfumature di colore più calde e vive per creare un paesaggio che incantasse il visitatore al primo colpo, regalando emozioni uniche e panorami di tale suggestione da far dubitare, per un attimo, di essere reali.
E’ la terra dove il profumo dolce delle zagare e dei limoni si armonizza con quello aromatico della macchia mediterranea e quello più acre della salsedine

Affacciata sul mare Tirreno, la Costiera amalfitana è uno dei 58 siti italiani inseriti dall’UNESCO nella World Heritage List. La Costiera appare come un balcone sospeso tra il mare blu cobalto e le pendici dei monti Lattari, in un rincorrersi di vallate e promontori tra calette, spiagge e terrazze coltivate ad agrumi, viti e ulivi. Un ambiente unico, tutelato dall’Unesco in quanto perfetto esempio di paesaggio mediterraneo con uno scenario di grandissimo valore culturale e naturale dovuto alle sue caratteristiche topografiche e alla sua evoluzione storica.

L’intera area si estende per 11.231 ettari tra il Golfo di Napoli e il Golfo di Salerno e comprende 16 splendidi Comuni della provincia di Salerno: Amalfi, Atrani, Cava de’ Tirreni, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Raito, Ravello, Sant’Egidio del Monte Albino, Scala, Tramonti, Vietri sul Mare.

Le città e i paesi della Costiera sono uno diverso dall’altro, ognuno con le sue tradizioni e le sue peculiarità che lo rendono unico, tuttavia sono tutti caratterizzati da monumenti architettonici come la torre Saracena di Cetara, la cattedrale romanica di Amalfi e il suo “Chiostro del Paradiso” di chiara influenza orientale, la chiesa di San Salvatore de’ Bireto ad Atrani, dove storicamente veniva celebrata la cerimonia di investitura del Dogi amalfitani, e Ravello con la sua bella cattedrale e la superba Villa Rufolo.

Tra i luoghi più famosi c’è Amalfi, la cittadina fondata nel IV secolo a.C. che dà il nome alla Costiera. Antica Repubblica Marinara, Amalfi detenne per lungo tempo il monopolio del commercio nel Mar Tirreno, esportando i prodotti italiani (legno, ferro, armi, vino e frutta) nei mercati orientali e acquistando in cambio spezie, profumi, perle, gioielli, tessuti e tappeti da commerciare in occidente. La disposizione delle abitazioni è di influenza orientale e ricorda i suk, con gruppi di case ravvicinate e abbarbicate sulle pendici scoscese, collegate da un labirinto di vicoli e scale. Ad Amalfi nacque e si sviluppò la caratteristica architettura arabo-siciliana,di cui il duomo di Sant’Andrea Apostolo è un perfetto esempio. Ricostruito in forme barocche nel ‘700, con la meravigliosa scalinata e il suo incantevole chiostro, detto Chiostro del Paradiso, il Duomo è tra i monumenti più visitati della costiera.

Positano, luogo di villeggiatura fin dall’epoca dell’impero romano, con le sue bianche case degradanti verso il mare, raccolte attorno alla chiesa di Santa Maria Assunta, anch’essa dalla cupola maiolicata. Tipici i suoi piccoli corsi ricchi botteghe, dove poter acquistare prodotti dell’artigianato locale e le tantissime “scalinate” che dall’alto del paese giungono in basso, alla spiaggia. Tra le spiagge principali ricordiamo la Spiaggia Grande e quella di Fornillo, entrambe raggiungibili a piedi; La Porta, Arienzo e San Pietro Laurito, tutte accessibili principalmente via mare.

Ravello: adagiato a 350 metri di quota, è uno degli incanti della costiera per l’eleganza delle sue ville: i giardini e i belvedere di villa Rufolo e villa Cimbrone si aprono su panorami mozzafiato. Infine alle pendici dei Monti Lattari sorge Sant’Egidio del Monte Albino, famoso per la presenza dell’Abbazia di Santa Maria Maddalena in Armillis e per il grazioso centro storico.

DURATA 6 giorni/5 notti
TEMA Storia , cultura, paesaggi, panomai mozzafiato, gastronomia
Cod. Tour 2205
INCLUDE
Viaggio in Bus G.T.,

Pedaggi autostradali e permessi Bus

Trattamento di pensione completa, bevande incluse
Servizi guida come da programma, ingressi inclusi

Minibus per giro dell’Isola di Capri, Minibus per l’escursione in Costiera Amalfitana

Aliscafo per l’Isola di Capri e di Procida

Auricolari per tutto il Tour

Assicurazione Medica

Diaria Autista
NON INCLUDE
Trasferta da e verso il luogo di partenza del tour Tassa di soggiorno da pagarsi in loco
Extra a carattere personale

Additional information

Camera singolaSuppl camera singola € 180,00
Tassa di Soggiorno€ 1,50 per persona per notte

1

Giorno 1: Destinazione: Penisola Sorrentina

In mattinata ritrovo dei partecipanti in orario e luogo prestabilito e partenza con pullman Gt per la Costiera  Amalfitana. Sosta a Cassino per il pranzo in ristorante. Al termine proseguimento per Sorrento o località limitrofa, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento

2

Giorno 2: <strong>Sorrento - Capri

 Prima colazione in Hotel e partenza per il porto di Sorrento ed imbarco sul traghetto per Capri. La giornata sarà dedicata interamente alla visita guidata dell’isola,  giro dell’isola con i pulmini panoramici: Anacapri e Villa San Michele, passeggiata tra i vicoli della cittadina e visita al Parco d’Augusto con vista dei Faraglioni.Pranzo in ristorante a base di pesce. Nel pomeriggio terminate le visite, rientro a Sorrento con il traghetto. Cena e pernottamento in Hotel
3

Giorno 3: <strong>Sorrento - Costiera Amalfitana

Prima colazione in Hotel, intera giornata dedicata all’escursione in Costiera Amalfitana. E’ uno dei più famosi itinerari turistici d’Italia, fama ampiamente meritata per l’eccezionale bellezza delle vedute che si susseguono incessanti in uno scenario di rocce a precipizio, di dirupi e valloni, tra una vegetazione varia e lussureggiante, sempre contro l’azzurro del mare. Pranzo in ristorante in fase di escursione. Nel tardo pomeriggio rientro in Hotel, cena e pernottamento.

timeline_item item_n[umber=”4″ title=”Giorno 4: Sorrento – Procida”] Prima colazione, incontro con la nostra guida e trasferimento al porto per l’imbarco sul traghetto in partenza per  Procida. Il primo approccio all’isola offre uno spettacolare lungomare ed un accavallarsi di case multicolori dai mille occhi schiusi sull’azzurro del mare, con motivi di archi, balconi, logge di tipico stile mediterraneo. Seguirà il trasferimento in microtaxi privati per la CHIESA ABBAZIALE di San Michele Arcangelo. Dopo la visita proseguimento per il centro storico per ammirare l’architettura procidana che con i suoi colori forti  presenta i connotati tipici delle costruzioni mediterranee. Sosta per il pranzo a base di pesce. Nel pomeriggio proseguimento per Marina Grande per il tempo libero e per lo shopping nelle botteghe artigianali di ceramica interamente lavorata dalle ragazze del posto e del ricamo su tovagliette e lenzuoli tradizione che si tramanda da madre in figlia.  Rientro in albergo, cena e pernottamento.

timeline_item item_n[umber=”5″ title=”Giorno 5: Sorrento – Napoli”] Al mattino, dopo la colazione in albergo, partenza in direzione di NapoliVisita al Museo Archeologico, uno dei più importanti al mondo, dove è possibile ammirare la grande collezione di oggetti rari provenienti principalmente dagli scavi di Pompei ed Ercolano, il prestigioso Teatro San Carlo. Pranzo in ristorante per gustare la famosa “pizza napoletana”. Nel pomeriggio continuazione della visita guidata che includerà: il Monastero di Santa Chiara con il suo Chiostro maiolicato e la Chiesa del Gesù Nuovo, Piazza del Municipio con Castel Nuovo o Maschio Angioino, gli esterni del palazzo Reale,  Ritorno in albergo per la cena ed il pernottamento.

timeline_item item_n[umber=”6″ title=”Giorno 6: Sorrento – Pompei – Rientro”] Dopo la prima colazione, carico bagagli e partenza per il rientro. Sosta a Pompei per la visita guidata del parco archeologico, qui vi perderete nella storia. Al termine, pranzo in ristorante . Nel pomeriggio partenza per la strada di rientro e arrivo in serata nelle località di origine

sorrento
panorama
sorrento
duomo di amalfi
faraglioni
capri
capri

Tour Reviews

There are no reviews yet.

Leave a Review

Rating

otto + sette =